Quattordici mesi di inibizione e 100'000 franchi di multa per Constantin

Bruno Cirelli
Ottobre 12, 2017

Al numero uno del Sion non erano piaciute alcune critiche rivolte alla sua squadra da Fringer e dopo la vittoria per 2-1 contro l'avversario di serata si era così sfogato con chi aveva criticato il suo lavoro e quello della sua squadra. Un comportamento totalmente inaccettabile, e che oggi paga le sue conseguenze con una maxi-stangata del giudice sportivo. A seguito di quest'ultimo episodio, l'interdizione è di 14 mesi ed è accompagnata da 100'000 franchi di multa. Come specificato, durante questo periodo il dirigente biancorosso non potrà presentarsi allo stadio - nemmeno in tribuna -, andare sul terreno, nella zona tecnica (gli spogliatoi) o nella mixed zone.

Nessun sconto quindi dalla Commissione Disciplinare svizzera che, nelle motivazioni della sua sentenza, ha voluto sottolineare il fatto che "il comportamento antisportivo di Constantin configura un evidente violazione delle regole di condotta a cui ogni persona, che lavora in un club di calcio, dovrebbe attenersi. A maggior ragione se si tratta di un presidente".

Inibizione di quattordici mesi cosa comporta?

Il presidente del Sion ha dunque violato "molto gravemente violato il Regolamento disciplinare dell'ASF".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE