Mark Zuckerberg annuncia Oculus Go

Geronimo Vena
Ottobre 12, 2017

Si potrà giocare, interagire con esperienze VR, o guardare film entrando a far parte completamente dell'azione. Ora, l'azienda è finalmente pronta a svelare il suo primo visore standalone, chiamato Oculus Go.

Ancora una volta, per essere chiari, non si tratta della stessa proposta del progetto Santa Cruz, che esiste ancora come prodotto separato.

Alla conferenza Oculus Connect a San Jose, evento in cui annualmente si fa il punto sulla tecnologia della realtà virtuale made in Facebook, Mark Zuckerberg ha presentato Oculus Go, un nuovo visore di realtà virtuale autonomo, che si propone come via di mezzo tra quelli costosi e performanti e quelli più economici dedicati alla fruizione via smartphone. Go rappresenta uno step importante per Oculus, che ora promette ai suoi clienti un utilizzo del visore in maniera molto più semplice e rapida che in passato. Secondo quanto riportato dal vicepresidente di VR, Hugo Barra, il modello è dotato di un morbido cinturino elastico e di ottiche VR di nuova generazione. Sarà comodo, leggerissimo e rivestito di materiale soffice, bianco, con lenti VR grandangolari, un display WQHD 2560x1440 LCD e cuffie integrate con Spatial Audio (ossia un audio tridimensionale).

Per quanto riguarda le applicazioni, Barra sostiene che sono compatibili con il sistema del Samsung Gear VR e inoltre condividono lo stesso set di ingressi del controller: questo significa che anche le app costruite per il Gear VR saranno compatibili con l'Oculus Go, il quale è infine dotato di tracciamento dell'orientamento e sarà fornito con un controller simile a quello del Gear VR. Questo vuol dire che le persone intorno a voi possono ascoltare l'esperienza in Realtà Virtuale in corso.

L'arrivo sul mercato di Oculus Go è ancora lontano, dal momento che i primi kit per sviluppatori saranno spediti a partire da Novembre.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE