Credito d'imposta ricerca e sviluppo: nuove istruzioni dell'Agenzia delle Entrate

Paterniano Del Favero
Ottobre 12, 2017

Le istruzioni arrivano dall'Agenzia delle Entrate che, con la risoluzione n. 121/E del 9 ottobre 2017, chiarisce le regole da seguire nel caso di chiusura anticipata del bilancio.

Ecco tutte le novità e le istruzioni contenute nella risoluzione n. 121/E dell'Agenzia delle Entrate.

Con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello Sviluppo Economico del 27 maggio 2015, sono state disciplinate le modalità attuative dell'agevolazione, rispetto alla quale la scrivente ha fornito i primi chiarimenti interpretativi con la circolare n. 5/E del 16 marzo 2016.

Credito di imposta Ricerca e Sviluppo per esercizio solare: come avere accesso alle agevolazioni?

Secondo quanto riportato dalle FAQ dell'Agenzia delle Entrate, in base a quanto previsto dall'art.

La risoluzione n. 121/E dell'Agenzia delle Entrate chiarisce le regole per il calcolo del Credito di Imposta Ricerca e Sviluppo nel caso di modifica dell'esercizio solare.

1° gennaio - 31 dicembre 2012, 2013 e 2014. La media degli investimenti pregressi va, conseguentemente, determinata avendo riguardo ai periodi di imposta 1° gennaio - 31 dicembre 2012, 2013 e 2014.

I contribuenti che si sono comportati in modo diverso, ad esempio considerando come primo periodo di imposta agevolato quello compreso fra il 1° settembre 2015 e il 31 agosto 2016 (e, come triennio di riferimento, il 2012-2014), possono "recuperare" l'annualità presentando una dichiarazione integrativa, ai sensi dell'articolo 2 del d.P.R. 22 luglio 1998 n. 322.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE