Calciatore della Fiorentina rivela: "Augurata la morte alla mia famiglia solo perché... "

Rufina Vignone
Ottobre 12, 2017

FIORENTINA, DICHIARAZIONI BIRAGHI- La Fiorentina, nel mese di agosto, ha preso in prestito con obbligo di riscatto Cristiano Biraghi. E' il caso di Cristiano Biraghi, terzino della Fiorentina che ai microfoni de 'Il Brivido Sportivo' ha rivelato alcune minacce sconvolgenti: "Sono appena arrivato a Firenze e non mi sognerei neppure di fare distinzione all'interno della tifoseria fra buoni e cattivi".

Augurata la morte alla famiglia di Biraghi.

. Nella sua intervista, il difensore comincia parlando dei tifosi: "Non mi sarei mai sognato di attaccare i tifosi viola. Sono disposto ad accettare gli insulti, a patto che riguardino la mia prestazione e che non venga tirata in ballo la mia famiglia".

A post shared by Cristiano Biraghi (@cristianobiraghi34) on Oct 2, 2017 at 10:38am PDTL'augurio di morte ai familiari di Biraghi per il fantacalcio.

A raccontare questa storia, dai contorni inquietanti e violenti - come riporta SportMediaset -, è lo stesso calciatore viola: "Dopo Verona (5-0 per i viola in trasferta, ndr) qualcuno ha scritto sul mio profilo Instagram augurando la morte dei miei familiari. Ecco, per me questi non sono tifosi né della Fiorentina né di altre squadre". Quello che mi ha fatto sbottare è ciò che mi ha scritto una persona, che ha visto allo stadio di Verona la mia famiglia, augurando che morissero nel loro ritorno a Firenze, solo perché mi accusava di averlo fatto perdere al fantacalcio. Non ho avvisato la polizia postale solo perché non volevo alimentare una questione nella quale non avrei mai voluto trovarmi.

Nonostante questo triste episodio, l'amore per la Fiorentina resterà immutato: "Non sono un fenomeno, non ho la qualità infinita di Federico Chiesa, ma voglio dire a coloro che amano la Fiorentina che io darò sempre tutto per questa maglia".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE