Presentate le Universiadi 2019: "Napoli avrà un boom come Milano"

Rufina Vignone
Ottobre 11, 2017

Salone d'onore pieno di olimpionici da Sandro Cuomo a Franco Porzio agli Abbagnale. "Il Governo ci ha creduto fin dall'inizio assieme alla Regione Campania e oggi raccogliamo i frutti di questo importante investimento nel quale abbiamo utilizzato anche i fondi europei, che troppe volte tornavano indietro e che invece questa volta restano in Italia e in particolare in Campania", ha dichiarato il Ministro per lo Sport Luca Lotti. Infine un saluto al testimonial delle Universiadi 2019: "Marco Tardelli ci ha fatto sognare, rappresenta l'immagine buona e pulita dello sport, della tenacia, del rigore e della sofferenza e questo ci incoraggia ad andare avanti". In platea anche l'Assessore comunale allo sport Ciro Borriello: "Siamo venuti qui per ascoltare". Il sindaco de Magistris è impegnato a Vicenza in sede Anci dove accoglierà il Capo dello Stato Sergio Mattarrella. "Quasi un anno mezzo fa è saltata la candidatura del Brasile -ha detto De Luca- e abbiamo deciso di candidare la Campania: una scelta non facile, perché non era semplice di immaginare di aggiungere altri problemi ai campani e a Napoli con un impegno così pesante e straordinario". La prima sfida sono gli impianti, ma non abbiamo bisogno di costruirne dei nuovi. Sono previsti 80 impianti e spazi sportivi (affascinante il villaggio degli atleti galleggiante, su due o tre navi da Crociera attraccate al porto di Napoli), 270 i milioni di euro erogati, 100 dal governo e 170 dalla Regione Campania: "Da domani inizia un lavoro ferreo che va oltre i colori delle amministrazioni - ha rilevato Lotti - Vogliamo dimostrare al mondo che l'Italia è in grado di organizzare grandi eventi". "E con le Universiadi metteremo in moto un grande movimento culturale per far crescere la cultura del dialogo e strappare i ragazzi all'estremismo degli ultimi tempi". "Presentiamo la squadra al completo, da oggi ci mettiamo la faccia - aggiunge Malagò -". E' stato anche importante che il Governo facesse sentire il suo supporto anche in termini economici e che la Regione sostenesse questo progetto dal punto di vista organizzativo. Presentato anche il referente e coordinatore della parte sportiva della manifestazione: sarà l'ex calciatore, campione del mondo a Spagna '82 con la Nazionale, Marco Tardelli.

Prima della presentazione si è tenuto negli uffici del Coni un vertice di mezz'ora tra De Luca, il numero uno dello sport italiano Giovanni Malagò, il presidente Aru (Agenzia regionale Universiadi) Raimondo Pasquino e il massimo dirigente del Cus, Lorenzo Lentini, in cui si è parlato della situazione dello stadio Collana. La parte sportiva è sempre stata un successo negli eventi realizzati in Italia e la presenza del Segretario Generale Roberto Fabbricini, che siederà nel Board, colui che conosce il mondo universitario meglio di tutti è una garanzia e una tutela.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE