Io non rischio, Campagna informativa di Protezione Civile

Barsaba Taglieri
Ottobre 10, 2017

Si terrà domani mercoledi 11 ottobre alle ore 10:30 nella sala dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, la conferenza stampa di presentazione della campagna nazionale di Protezione Civile "Io non rischio".

Alle buone pratiche di Protezione Civile presentate anche nelle scorse edizioni, si aggiungerà un percorso che coinvolgerà attivamente i cittadini alla conoscenza dei rischi specifici sul territorio. A livello regionale, invece, "ognuno dei nove capoluoghi - si legge in una nota - darà vita a una sorta di "super piazza", alla cui realizzazione stanno collaborando tutte le organizzazioni di volontariato della provincia affiancate dalle amministrazioni locali (Province e Comuni)". E sappiamo anche che è l'aspetto più delicato perché raggiungere capillarmente ciascun componente delle nostre comunità è un'attività che richiede tempo, grandi energie e risorse umane. Il nostro Paese così fragile e segnato di frequente nella sua storia da alluvioni e terremoti, ha bisogno di cittadini consapevoli e informati. "Quella di "Io non rischio" è un'occasione che si ripete ogni anno ma questa edizione 2017 ha un valore tutto particolare", - ha detto l'assessore Federica Fratoni - i recenti fatti di Livorno, solo per citare l'ultimo, ci dicono che la formazione e l'informazione del cittadino sono un aspetto essenziale di un sistema di Protezione civile che funziona.

'Io non rischio', campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico, è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas - Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, INGV - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis - Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica. L'inserimento del rischio maremoto e del rischio alluvione ha visto il coinvolgimento di Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica.

Sul sito ufficiale della campagna www.iononrischio.it è possibile consultare l'elenco dei comuni interessati dalla campagna il prossimo 14 ottobre e i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare per proteggersi dai rischi naturali.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE