Incubo tetano, grave a Torino una bimba non vaccinata

Barsaba Taglieri
Ottobre 8, 2017

Ha sette anni la bambina italiana che, nel pomeriggio di ieri, sabato 7 ottobre, è stata trasportata d'urgenza all'ospedale Infantile Regina Margherita di Torino con sintomi compatibili con il tetano. A seguito dei primi controlli il sospettato principale, ritenuto molto plausibile, è il tetano.

Al momento del ricovero nel reparto di rianimazione dell'ospedale torinese la bambina accusava forti convulsioni e contrazioni, pur restando sempre cosciente. Non a caso, è stato avviato, a prescindere, il trattamento contro la tossina prodotta dal batterio somministrando immunoglobuline alla piccola paziente.

Un campione di sangue è già stato invitato all'ospedale Amedeo di Savoia di Torino, specializzato nella diagnosi e nella cura delle malattie infettive.

Quanto alla bambina, non è intubata, ma sedata: la prognosi è riservata.

Il vaccino contro il tetano rientra tra i dieci antidoti classificati come obbligatori per la frequenza scolastica dal decreto Lorenzin.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE