Disastro Ferrari con la condizionale Vettel al Gran Premio della Malesia

Barsaba Taglieri
Ottobre 8, 2017

Gara fondamentale per mantenere viva la fiammella delle aspirazioni mondiali di Vettel e già messa in crisi dal casino che Vettel e Stroll hanno combinato nel giro d'onore di ieri e che probabilmente costerà alla Ferrari il cambio e 5 posizioni di penalità in griglia. Una supremazia dimostrata sin dal venerdì e confermata la domenica, quando Vettel per buona parte della gara si è messo a girare un secondo più veloce di tutti gli altri piloti. Ad ogni modo, sembrerebbe che questa evenienza sia stata scongiurata.

Da ora in poi la Ferrari sarà però chiamata ad essere perfetta... Dobbiamo avere fiducia, cercando di ottenere più punti della Mercedes. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori. "Se sarà bagnato dovremo migliorare rispetto alle ultime volte, spero di poter dimostrare la forza della macchina". E a proposito di alleati, la Red Bull rinata dopo l'estate fa più paura a Lewis che a Seb. Penso che non stesse guardando negli specchietti, ha detto che stava raccogliendo della gomma ma questo non giustifica un cambio di direzione proprio dove sta arrivando un'altra monoposto. Se a Singapore la supremazia di Maranello era quasi scontata per le condizioni climatiche (il caldo) e per le caratteristiche del tracciato, Sepang, che in comune con Marina Bay aveva solo umidità e temperature elevate, ha costituito una piacevole sorpresa. "Ho dovuto prendere una decisione quando Max mi si avvicinava, di non entrare in bagarre e rischiare un incidente, perché lui dà sempre il massimo - e non ha niente da perdere, mentre io sì". Comunque quanto accaduto a Singapore è un episodio di gara, non credo si possa fare molto sulle vicende che accadono in pista. In primis con lo "zero" di Marina Bay e l'incidente al via con Verstappen e Raikkonen quando scattava dalla pole; poi con i problemi tecnici sulla sua Ferrari che lo hanno costretto alla rimonta dal 20° al 4° posto in Malesia. "Ci aspettavamo il maltempo per il turno pomeridiano e ci sarebbe piaciuto girare un pochino di più, ma sappiamo qual è la situazione delle coperture, quindi non era il caso di sprecarle in questa giornata d'apertura".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE