Moduli sbagliati, elezioni in Sicilia a rischio caos

Bruno Cirelli
Ottobre 5, 2017

Secondo quanto denuncia Massimo Costa, leader degli indipendentisti del movimento "Siciliani liberi", c'è un errore: un riferimento a una legge ormai abrogata e quindi non più in vigore.

Cosi' rispondono all'agenzia di stampa Ansa dall'ufficio elettorale della Regione siciliana mettendo la parola fine su una querelle lanciata ieri dalla diffusione di una notizia su errori nei moduli di presentazione delle liste. Nella modulistica predisposta dall'Ufficio elettorale regionale non viene citata la legge Severino del 2012, ma una norma superata e che riguarda le incandidabilita' degli aspiranti deputati regionali.

"Sono in costante contatto con la dirigente dell'Ufficio regionale preposto e mi ha assicurato che stanno lavorando per risolvere questo problema". "Siamo in Sicilia e applichiamo la nostra norma, dunque i moduli sono quelli e non si toccano". "Non potevamo fare riferimento che alla norma regionale - aggiunge l'ufficio - anche se non è stata adeguata alla legge Severino".

"La Legge Severino deve essere recepita anche in Sicilia che e' a Statuto speciale", spiega ancora Lantieri.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE