Calcio, under 21. Amichevole Ungheria-Italia, Di Biagio: "Dare il massimo"

Paterniano Del Favero
Ottobre 5, 2017

Alla vigilia della sfida amichevole di Budapest contro l'Ungheria, Luigi Di Biagio tiene alta l'attenzione. "Anche quando si perde una partitella in allenamento voglio vedere la squadra arrabbiata". Bisogna avere sempre lo stesso atteggiamento in campo, se si vuole crescere, anche se non si sta giocando una gara che porta punti. "Solo prendendo tutte le partite allo stesso modo - prosegue - si diventa grandi giocatori, solo in questo modo, per esempio, si puo' arrivare a giocare al Bernabeu davanti ad ottantamila spettatori senza subire il peso di fattori esterni". Qualche dubbio di formazione anche in mediana, dove l'unico certo di un posto al centro è Rolando Mandragora, accanto al quale si giocano il posto da titolare Murgia e Locatelli: probabile che sia il laziale, per caratteristiche tecniche più complementare al regista del Crotone, a spuntarla dal primo minuto sul milanista. La partita con l'Ungheria ci servirà soprattutto per testare sia la crescita individuale che quella di squadra.

Italia Ungheria Under 21 è un'amichevole che gli Azzurrini di Gigi Di Biagio giocano a Budapest (giovedì 5 ottobre alle ore 20) approfittando della sosta dei campionati; le altre nazionali di categoria sono impegnate nelle qualificazioni agli Europei del 2019, non l'Italia che, organizzando e ospitando la fase finale, è ovviamente qualificata di diritto e dunque giocherà una serie di test per prepararsi all'appuntamento. Abbiamo bisogno di queste partite, tanti ragazzi non giocano in campionato e hanno di conseguenza poco minutaggio, quindi giocare due partite consecutive puo' solo fare bene. "Devono farsi trovare pronti e cioè allenarsi bene come fosse una partita e poi dimostrare quanto valgono quando vengono chiamati in causa".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE