Reggia di Caserta. Domenica da record, ma appartamenti storici danneggiati

Ausiliatrice Cristiano
Ottobre 4, 2017

La realtà è riscontrabile e tangibile, e questa volta non ho bisogno di testimonianze o di foto, perché ho visto con i miei occhi quello che raffigurano le foto ben prima della "denuncia" del blog già citato.

Il direttore della Reggia Mauro Felicori smentisce tuttavia la notizia e dichiara: "Escludo che domenica scorsa ci siano stati danneggiamenti all'immobile e al Parco della Reggia di Caserta". É vero che lo stato di conservazione del monumento e del Parco è da molti anni carente ma, sottolineo, domenica scorsa non mi risulta sia successo nulla di particolare. Il provvedimento del ministro delle domeniche gratuite nei musei è molto positivo perché allarga il pubblico della cultura ma la gestione del provvedimento a Caserta è molto problematica: ci troviamo a dover garantire contemporaneamente la tutela del monumento e l'ordine pubblico.

E proprio la Reggia fu oggetto di polemiche da parte dei sindacati anche all'arrivo del nuovo direttore, Mauro Felicori, scelto da Mattteo Renzi, che interviene attraverso la sua pagina Facebook sulla questione: 'La Reggia di Caserta sta conoscendo una seconda giovinezza.

"Caserta sta attraversando uno dei periodi peggiori, dal punto di vista culturale, sociale ed economico, e l'unica speranza di rilancio è offerta dalla Reggia di Caserta che sta invece facendo segnare numeri record di visitatori grazie all'ottimo lavoro del direttore, Felicori, che va sostenuto per non rischiare che chi rema contro, .". Anche a questo servono i grandi monumenti: a rafforzare il senso di identità di un popolo.

"I sindacati ci riprovano: prima il direttore della Reggia di Caserta lavorava troppo, ora la Reggia ha troppi visitatori". Giuro! Ricordate che allora feci pubblicamente un intervento in difesa di Felicori? Oggi c'è stato nuovo attacco di alcune sigle sindacali che dicono: la presenza di tanti turisti e cittadini, specie nelle domeniche di apertura gratuita, mette 'sotto stress la Reggia'. Sotto stress?!? Parliamoci chiaro: è giusto investire tutte le risorse necessarie per la manutenzione e garantire la sicurezza del monumento e del parco.

"Bisognerebbe creare un sistema di collaborazione continua per spingere le migliaia di turisti che vengono a Caserta per la Reggia a restare più giorni, facendogli scoprire altre bellezze che ci sono a Caserta e nelle immediate vicinanze, ma, al momento, non ci sono progetti seri e concreti che vadano in quella direzione" hanno concluso i Non intellettuali". I beni culturali vanno protetti, certo, ma vanno anche vissuti.

"Solo così l'Italia può tornare a orgogliosa di essere l'Italia".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE