Credito, Rossi (Bankitalia): "Bene Pir e Spac, ma serve di più"

Paterniano Del Favero
Ottobre 4, 2017

La raccolta del risparmio destinato al sistema produttivo attraverso i Pir supera i cinque miliardi, un valore superiore anche alle stime dello stesso governo che ha varato tali strumenti (Piani individuali di risparmio). "Un altro strumento relativamente nuovo per l'Italia, di crescente successo, sono le SPAC (Special Purpose Acquisition Companies)", sostanzialmente dei piccoli fondi di private equity, ha spiegato Rossi.

"Il nostro sistema rimane troppo basato sul debito finanziario e troppo poco sul capitale di rischio - ha infatti affermato Salvatore Rossi, direttore generale di Banca d'Italia, in occasione della 49esima Giornata del Credito - vorremmo che le imprese ricorressero di più ai mercati e meno agli intermediari". "Ne va del futuro dell'intera economia italiana".

Tutto questo, precisa Rossi, "è già alla portata di molte imprese di medie e grandi dimensioni".

"Sono segnali interessanti, bisogna che mettano radici", ha concluso il presidente dell'Ivass.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE