Controlli al Grande fratello Vip: blitz negli studi

Ausiliatrice Cristiano
Ottobre 4, 2017

La Casa del Grande Fratello è stata colpita da un nuovo scandalo.

Chi ha incastrato Peter Pan voleva ospitare in puntata delle cicogne, mentre il Grande Fratello Vip 2017, a detta delle fonti web, forse voleva ospitare il serpente di Cristiano Malgioglio, ma il forse è d'obbligo.

Per verificare che la disposizione del Comune venisse rispettata, le guardie zoofile di Earth si sono recate negli studi di Canale 5, al Centro Safa Palatino.

Controlli al Grande Fratello Vip, il motivo?

Tuttavia, le condizioni climatiche e ambientali dell'abitazione sono state dichiarate come potenzialmente dannose per l'animale e, di conseguenza, il Comune si è visto costretto a negare il permesso alla produzione di portare dentro i suoi studios il boa. "Abbiamo ispezionato la casa sia all'interno che all'esterno". Inoltre, non era specificato il proprietario, il metodo di trasporto e dove avrebbe passato il tempo prima della diretta. Sembra, quindi, che il Grande Fratello Vip, nonostante le apparenze, sia assolutamente rispettoso della legge.

L'irruzione all'interno della Casa del Grande Fratello Vip era necessaria per le guardie zoologiche per accertarsi che il divieto imposto dal Comune di Roma fosse stato rispettato. "Sono stati tutti disponibili - prosegue il coordinatore -, ci hanno fatto accedere anche nei corridoi della casa dove sono posizionate le telecamere".

Il Campidoglio però ha ha deciso di rifiutare la richiesta. Per la prova della settimana, lo scorso lunedì sarebbe dovuto entrare nella casa un serpente, ma così non è stato perché la produzione non ha ricevuto in permessi. "Questo significa maltrattare gli animali", ha spiegato in definitiva Cimmino.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE