I maestri gelatieri giapponesi vincono lo Sherbeth Festival

Ausiliatrice Cristiano
Ottobre 3, 2017

A sorpresa, al Concorso mondiale dello Sherbeth, vince un sorbetto giapponese, eletto dunque miglior gelato del pianeta. Un ex aequo giapponese che porta oltreoceano il premio conteso da oltre 45 maestri gelatai provenienti da tutto il mondo. Con dedica a Francesco Procopio Cutò, maestro francese di origini palermitane che, nel suo caffè 'Le Procope' di Parigi, esportò oltralpe la sua specialità di fiori, anice e cannella, facendo conoscere per la prima volta l'autentico gelato siciliano nel mondo. Ha prevalso Satoshi Takada, della gelateria 'Risunomori' di Hokkaido, con il suo gusto 'naghi' (té matcha, miele di manuka con sentori di passito di Pantelleria, in omaggio all'isola che ospita la manifestazione).

Il Sol Levante è il paese vincitore della nuova edizione dell'ambito Concorso Internazionale Gelato del Mediterraneo "Procopio de' Coltelli". Entrambi i gusti si distinguono per assenza di grassi e l'attenzione agli ingredienti: leggeri, ricchi di vitamine e antiossidanti e si immettono nel filone salutista che da sempre caratterizza la cucina dall'estremo Oriente.

Traguardi importantissimi per i maestri gelatieri provenienti da tutto il mondo che, nella piazza intitolata all'ambasciatore del gelato, hanno ricevuto il verdetto dell'attenta giuria composta da Angelo Corvitto in qualità di presidente, maestro gelatiere riconosciuto in tutto il mondo per l'eccellenza della sua produzione, Alessio Calamini, in qualità di presidente onorario, Paolo Marchi giornalista e gastronomo fondatore di Identità Golose, e Silvana Vivoli, maestra gelatiera di fama internazionale. Poi ecco finalmente l'Italia, con Stefano Ferrara del Pinguino Gelateria Naturale di Roma e il suo 'stragianduia'. La giuria popolare, invece, ha premiato la golosità e la tradizione: Medaglia d'oro per il caramello salato al sale nero di Cipro della gelateria Cioccolatte; argento per il pistacchio di Bronte realizzato dalla gelateria Musumeci di Randazzo e bronzo, infine, per il gelato "ingauno", una crema di noce di macadamia e frutti di bosco dell'entroterra ligure preparata dalla gelateria "La casa del gelato".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE