Blade Runner 2049: il trailer finale spoilera un paio di sorprese

Ausiliatrice Cristiano
Ottobre 3, 2017

In questo contesto, un agente di polizia scopre un segreto che potrebbe far precipitare nel caos quel che resta della società.

Sulle tracce del vecchio Blade Runner ci sono regista e attori diversi, anche se il vecchio Ford rimane. Un sequel che, trentacinque anni dopo l'originale, riscrive per le nuove generazioni uno dei più grandi classici degli anni Ottanta.

Nella sua disperata ricerca della verità, l'agente K ritrova Rick Deckard (Harrison Ford), scomparso nel 2020 insieme a un prototipo di replicante, Rachel (Sean Young).

Blade Runner 2049 - La stampa non ha dubbi: il film di Villeneuve è un CAPOLAVORO!

In attesa dell'imminente uscita di Blade Runner 2049 - nei cinema italiani dal dal 5 ottobre - arriva il terzo ed ultimo cortometraggio che ci prepara all'rrivo del film di Denis Villeneuve, con protagonisti Harrison Ford e Ryan Gosling, sequel del film cult del 1982 diretto da Ridley Scott. Un cast che onora gli assenti, e indimenticabili, Rutger Hauer, Daryl Hannah, Sean Young e Joanna Cassidy.

Il piacere voyeuristico dello spettatore viene sublimato dal comparto tecnico di Blade Runner 2049 che conta tra le sue file il direttore della fotografia Roger Deakins, il quale con Villenueve plasma la luce per far vivere l'oscuro e il bianco, per far esprimere l'arancione e il giallo, in un'architettura delle inquadrature sbalorditivamente perfetta.

Fu infatti Stanley Kubrick a fornire quelle scene che mostrano le montagne e la strada a Ridley Scott, prendendole dagli scarti della scena iniziale del suo celebre film.

DENIS VILLENEUVE Va da sé che un precedente simile metterebbe in angoscia qualunque regista. 'L'arte comporta dei rischi, ma lavorerò con i più grandi della mia carriera e sono tranquillo, anzi, per me è stato eccitante'. "Con arroganza posso dire che Blade Runner 2049 sia il mio miglior film".

Il copione è stato scritto da Hampton Fancher (co-sceneggiatore dell'originale) e Michael Green, su storia di Fancher e Ridley Scott, mentre la produzione è curata da Alcon Entertainment.

Riuscirà il nuovo Blade Runner, tra ologrammi, deserti rossi e le immancabili vetture volanti, tra creatori di replicanti assurti al ruolo di divinità (ruolo che verrà interpretato da Jared Leto) e decadenza soffocante, a farci rimanere nuovamente di sasso e pensare, davanti alle immagini, di stare vedendo cose che "voi umani non potreste immaginarvi"? Perchè badate bene, in fin dei conti Blade Runner 2049 non è un film d'azione. "Il clima si è evoluto in modo disastroso e l'umanità sopravvive in condizioni terribili", ha dichiarato Villeneuve. L'ha dimostrato già tante volte, l'ultima un anno esatto fa con Arrival, e lo dimostra anche con Blade Runner 2049, riuscendo a trovare un difficile equilibrio tra riferimento e creazione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE