Studenti indisciplinati, preside li manda a zappare

Bruno Cirelli
Settembre 30, 2017

Milano. E' una frase che nella sua terra di origine, Palma Campania, è usuale per indicare chi è svogliato e indisciplinato.

Ogni scuola ha il suo metodo educativo.

Domenico Balbi presidente dell'Itsos Albe Steiner, istituto a indirizzo spettacolo, ha deciso che gli studenti indisciplinati non riceveranno più multe, sospensioni, richiami disciplinari o note: andranno invece a zappare (letteralmente) la terra, nell'appezzamento di terra - circa un ettaro - che si affaccia sul retro della scuola. Insomma, una vecchia metodica che veniva imparitita ad un figlio non voleva andare a scuola e studiare.

Quante volte, vedendo un comportamento maleducato da parte di qualche ragazzo, magari studente, si è sentito affermare con disappunto da qualcuno che "dovrebbe andare a zappare la terra?".

Una alternativa educativa per indurre a riflettere su cosa debba o si possa fare.

"Quando trovo i ragazzi a fumare all'interno della scuola o all'esterno, dovrei fargli una multa di 27 euro che, però, viene commutata in lavoro - spiega il preside preoccupato dalla piaga del tabacco e delle droghe leggere - All'inizio i ragazzi, che avendo propensione artistica sono spesso vestiti in modo originale e fanno spesso uso di sigarette proibite, accettavano divertiti, pensando che fossero ore di svago, ma questa percezione è durata poco".

I ragazzi in punizione adesso rastrellano, raccolgono pietre, potano gli alberi malati e trasportano manualmente gli scarti, quindi ora hanno compreso il senso della fatica. "Io lavoro con loro, prima di tutto per dare l'esempio e poi perché non abbiamo i fondi per dedicare il personale a quest'attività" ha dichiarato il preside di Milano.

Il protagonista di quest'impresa, ovvero il dirigente, che fino a 4 anni fa faceva l'avvocato a Napoli, con la sua passione sta portando l'istituto a livelli molto alti, tanto da poter pensare di diventare un polo d'eccellenza con studenti che arrivano da tutta la Lombardia. Un uomo che vive con passione e dedizione la mission di preside.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE