Bomba a Sorianello. La 'ndrangheta fa saltare in aria Nicola Ciconte

Bruno Cirelli
Settembre 27, 2017

Lunedì in via Nazionale a Savini a Sorianello la mafia ha fatto saltare in aria l'Opel Astra di Nicola Ciconte.

L'attentato ha colpito il ventenne già noto alle forze dell'ordine per questioni di stupefacenti. Trasportato d'urgenza in elisoccorso all'ospedale di Catanzaro, il giovane rischia, secondo quanto si apprende, di perdere una gamba.

L'attentato viene inquadrato dagli investigatori nella faida che da anni interessa le Preserre vibonesi. La faida è scoppiata nel 2002. Quindi l'operazione "Luce nei boschi" che ha portato in carcere nel 2012 il gruppo degli Emanuele, con la ripresa del territorio da parte di alcune famiglie riunite intorno ai figli dei Loielo. Dal 2013 almeno otto omicidi e quattro tentati omicidi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE