Rimborsi facili, mazzata da 40mila euro per Marrazzo

Bruno Cirelli
Settembre 26, 2017

Rimborsi facili: la Corte dei Conti ha condannato ben 19 ex consiglieri regionali della Campania nell'ambito dell'inchiesta 'Rimborsoli' che ha riguardato la legislatura guidata da Stefano Caldoro.

La sentenza 325/2017 del 18 settembre condanna gli ex consiglieri a risarcire alla Regione Campania complessivamente 297mila euro: si va dalla irrisoria somma di 150 (si, proprio centocinquanta) euro a cifre più consistenti. C'è chi deve restituire appena 150 euro come la sommese Paola Raia e chi invece dovrà versare nelle casse regionali 54mila euro come Fulvio Martusciello. Assolto Pasquale Giacobbe, mentre sono state archiviate le posizioni di Luciano Schifone e Monica Paolino, che hanno rendicontato tutte le spese correttamente.

Nel mirino della Corte dei Conti i "contributi destinati al funzionamento dei gruppi consiliari, senza documenti idonei a provarne l'effettiva finalizzazione a scopi istituzionali". I magistrati contabili precisano che "le spese per bar, ristoranti, pizzerie non possono ritenersi legittimamente sostenute laddove manchi uno stretto legame con i fini istituzionali dell'ente". I giudici contabili entrano nel dettaglio e spiegano che "le ricevute prodotte non costituiscono di per se la prova, se non risulti un riferimento alle specifiche circostanze che le avrebbero giustificate".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE