Noemi Letizia e Vittorio Romano in crisi, violenta lite sedata dalla polizia

Bruno Cirelli
Settembre 25, 2017

Nell'appartamento, di proprietà della famiglia Romano e dove nonostante la separazione l'ex papi girl sarebbe rimasta a vivere grazie agli accordi presi col marito stesso, una cena tra Noemi e i suoi amici si è conclusa in un modo davvero inaspettato, con una violenta lite tre i due coniugi e addirittura l'arrivo della polizia.

La profonda crisi del "matrimonio dell'estate" è stata raccontata da Repubblica. Successivamente sarebbe sopraggiunto, nella casa di Mergellina, anche Valerio Romano, il suocero di Noemi, noto costruttore napoletano che avrebbe intimato nuovamente agli ospiti, stavolta in maniera "aggressiva", di lasciare immediatamente l'appartamento. A determinare l'interruzione del matrimonio, celebrato soltanto lo scorso 23 giugno nella splendida cornice de la Conca del Sogno a Marina del Cantone, sarebbe stata Noemi lo scorso mese di agosto quando l'avrebbe comunicato al coniuge. La telefonata non lasciata spazio a interpretazioni: "Venite, questi si ammazzano". Il motivo? Una lite furente che ha spinto alcuni amici a chiamare le forze dell'ordine. "Hanno litigato di brutto, lui l'ha aggredita verbalmente, lei gli ha risposto, la donna sta male", avrebbero segnalato i testimoni. Quando ha visto che la ragazza aveva invitato alcuni suoi amici a cena, è andato su tutte le furie e a quel punto è scattato il violentissimo litigio. Lui, invece, avrebbe raccontato di non averle mai voluto far del male, ma di avere perso la pazienza perché non si sente rispettato. "Sono stato un pupazzo?", gridava lui mentre i testimoni hanno assicurato si trattasse di "una banale cenetta tra persone che si conoscono e si vogliono bene".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE