Terremoto in Messico: il circuito Rodriguez ora è un campo di accoglienza!

Rufina Vignone
Settembre 21, 2017

Il terribile sisma di magnitudo 7.1 della scala Richter, che ha messo in ginocchio Città del Messico qualche giorno fa, non ha danneggiato l' Autódromo Hermanos Rodríguez, sede della 18^ gara stagionale ed in programma dal 27 al 29 Ottobre. "Sono profondamente dispiaciuto per quello che il mio Paese sta vivendo -ha spiegato il pilota-".

Il momento è critico, e quantomeno per iniziare a far fronte alla mole di superstiti rimasti drammaticamente senza tetto, sembra sia stato allestito proprio all'interno del circuito un campo di accoglienza con tutti i servizi di emergenza ed assistenza sanitaria necessari. Dopo il terremoto che ha colpito il paese dell'America Settentrionale, non è chiaro se il Gran Premio di Formula 1 potrà essere disputato, e tra otto giorni sono in programma le perizie tecniche sull'impianto.

La FIA e Liberty Media non hanno rilasciato ancora nessun comunicato ufficiale sulla situazione in Messico. Un portavoce ha dichiarato ad AS: "Sono circolate alcune news che parlano di danni all'autodromo, ma le condizioni sono ottime". Difficile, se non impossibile, che la gara messicana venga sostituita con un altro evento visto i tempi ristretti a disposizione dagli organizzatori del campionato. Drammatici fatti di cronaca che si intrecciano con le vicende sportive a un mese di distanza dal Gran Premio del Messico.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE