Corea, Washington e Seul pronti a esercitazioni militari congiunte

Bruno Cirelli
Settembre 20, 2017

Gli Stati uniti dispongono di "numerose" opzioni militari contro la Corea del Nord, molte delle quali non pongono pericoli per l'alleato sudcoreano.

Jet americani F-35B invisibili e due bombardieri strategici B-1B hanno simulato oggi un bombardamento strategico nei cieli sudcoreani, come monito alla Corea del Nord. Questo anche in vista del fatto che la Corea del Nord è quasi prossima alla fase finale di sviluppo di un missile balistico intercontinentale Icbm. Gli aerei Usa sono stati affiancati da quattro F-15K sudcoreani, prima di rientrare alle basi, rispettivamente, in Giappone e a Guam.

Gli Usa, però, sono intenzionati a realizzare un ciclo di manovre navali sulla penisola coreana - insieme alla Marina di Seul - il prossimo ottobre. In un rapporto al Parlamento, il ministero della Difesa di Seul non ha rivelato il nome dell'unità americana, precisando che Corea del Sud, Stati Uniti e Giappone terranno tra fine mese e inizio ottobre anche un'esercitazione di allerta sui missili. Il Ministro sostiene che il regime di Kim Yong-un potrebbe effettuare "provocazioni addizionali strategiche" come ulteriori lanci missilistici o il settimo test nucleare.

Le esercitazioni, dunque, sono una risposta a quanto accaduto tre giorni fa, quando un missile intermedio è stato lanciato da Kim Jong-un verso l'Oceano Pacifico, sorvolando il Giappone con una traiettoria di 3.700 km.

Sempre in ambito sicurezza e protezione, Trump e il presidente della Corea del Sud Moon Jae-in, hanno parlato per telefono arrivando alla conclusione che sia necessario un "impegno a continuare a prendere misure per rafforzare la deterrenza e le capacità difensive e massimizzare la pressione economica e diplomatica" su Pyongyang.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE