Padoan: "Le risorse sono pochissime, ci concentreremo sul lavoro dei giovani"

Paterniano Del Favero
Settembre 19, 2017

Cosi' il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan al convegno 'Buona Finanza' della Cgil, aggiungendo che "le risorse sono pochissime, dati i vincoli bilancio e il pil che e' cresciuto ma non in modo" tale da poter spendere di piu'. Ma un piccolo spazio c'è: "Sicuramente l'occupazione giovanile è una delle pochissime voci che verrà aggredita nell'attuale quadro di risorse pubbliche", ha sottolineato il ministro dell'Economia riferendosi alla legge di Bilancio 2018.

Padoan: risorse per sostenere occupazionegiovani "Il mercato del lavoro negli ultimi anni è migliorato: i lavoratori dipendenti stanno aumentando e il tasso dei posti vacanti aumenta. Il problema è che non c'è la bacchetta magica", ha ammesso sottolineando che "risultati concreti richiedono più fattori e più strategie" su due punti "politiche industriali, tasse, incentivi". "E' necessaria una riforma della pubblica amministrazione che è destinata a gestire gli investimenti". "Il governo sta valutando un ulteriore finanziamento al piano investimenti", sul quale "faccio un mea culpa in quanto membro del governo". Per il ministro, l'unione bancaria europea "è lungi dall'essere completata". "L'Italia è stata molto colpita, c'è un recupero in corso ma non abbiamo ancora ripreso i livelli pre-crisi".

Nel suo intervento alla Cgil, il ministro ha spiegato che "se l'economia non crea lavoro, buon lavoro, la politica economica non funziona".

Il ministro ha ricordato che, di fronte alle varie crisi bancarie italiane, il governo "ha fatto fronte alle specifiche circostanze con soluzioni specifiche, e questa è stata una della chiavi del successo degli interventi". In questo scenario il sistema bancario tedesco "non è avanzato, è elefantiaco" e "non rappresenta quindi un esempio a cui guardare nel definire il nuovo modello di banca che gli istituti italiani sono chiamati a definire".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE