Kalinic si prende il Milan, 2-1 all'Udinese

Rufina Vignone
Settembre 18, 2017

L'attaccante aveva già fatto bene nella sua esperienza al Carpi mettendosi in luce anche nella partita del 24 gennaio 2016 quando segnò l'1-1 a San Siro contro l'Inter. Il centravanti croato, autore di una doppietta capace di stendere l'Udinese di Gigi Delneri, non ci ha messo poi tanto a prendersi sulle spalle tutto il peso dell'attacco di questo nuovo Milan.

Passano cinque minuti, però, e sul Milan cala una doccia gelata in un mite pomeriggio. Lasagna ringrazia per l'assist involontario e supera Gianluigi Donnarumma.

Dopo il buon inizio di campionato il Milan è stato fermato una settimana fa dalla Lazio, protagonista di una gara più che positiva contro i rossoneri, battuti per 4-1.

31′ GOL! Immediata risposta del Milan che torna in vantaggio ancora con Kalinic! Il rossonero, servito da Kessié mette dentro, ma per l'arbitro, dopo il consulto con i colleghi, la partenza è irregolare.

Altri tre punti per il Milan di Montella che si gode Kalinic e tiene a bada le capoliste. "Non è stata una vittoria sporca, ma sofferta e meritata". Ma in generale si tratta di una scelta che garantisce il pieno rispetto della legalità e, nei casi più fortunati, anche la discreta qualità delle immagini. Nel mezzo la rete di Kevin Lasagna, la quale ha pareggiato momentaneamente la partita. "Dobbiamo solo lavorare e crescere di giorno in giorno". "Dobbiamo fare assolutamente bottino pieno nelle prossime due".

Paolo Ziliani, negli ultimi mesi, si è distinto su Twitter per un noto accanimento nei confronti della Juve e di alcuni giocatori sopravvalutati. Al 71' sul corner battuto da Calhanoglu (entrato al posto di Bonaventura), palla respinta dalla difesa avversaria sui piedi di Kessiè appostato fuori area, il destro potente dell'ivoriano viene deviato ancora in angolo. "L'importante è che vinciamo le partite", ha ammesso l'attaccante croato.

Reti: pt 22' e 31', 37' st Kalinic (M), 28' pt Lasagna (U). A disp.: Donnarumma A., Storari, Abate, Gomez, Zapata, Mauri, Montolivo, Borini, André Silva.

Udinese (4-4-2): Scuffet; Stryger, Danilo, Nuytinck, Samir; De Paul, Barak, Behrami (56′ Fofana), Jankto (74′ Matos); Maxi López (61'Bajić), Lasagna.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE