Serie A, 4ª giornata: anteprima Crotone-Inter

Rufina Vignone
Settembre 17, 2017

INTER (4-2-3-1): Handanovic 8; D'Ambrosio 6 (85' Ranocchia sv), Miranda 5,5, Skriniar 7, Dalbert 5 (64' Nagatomo 6,5); Gagliardini 5,5 (56' Vecino 6), Borja Valero 5,5; Candreva 5,5, João Mario 5, Perisic 7; Icardi 5.

Spalletti potrebbe confermare in blocco l'undici che ha avuto la meglio nell'ultimo match contro la SPAL con l'unico dubbio che dovrebbe riguardare l'inserimento di Matias Vecino dal primo minuto. Joao Mario confermato alle spalle di Icardi, mentre Borja Valero partirà dalla panchina. Che poi ha proseguito: "L'Inter insieme ad altre 3-4 squadra è una candidata allo scudetto, loro possono contare su una qualità che a volte permettere di vincere le partite più sofferte". Handanovic poi salva la sfera calciata da Budimir, poi al 29' Joao Mario riesce a sbagliare su assist di Perisic. "È vero, abbiamo perso due o tre palloni che potevano anche farci perdere, ma sono stati errori frutto della continua ricerca del gioco, anche se spesso la palla è girata troppo lenta".

Inter ancora in sofferenza ad inizio ripresa: Tonev giunge al cospetto di Handanovic, che gli sbarra la strada disinnescando un'occasione d'oro per i padroni di casa. Spalletti ha invertito la posizione di Candreva e Perisic, autore di un tiro rasoterra senza successo.

Ma imporsi in gare sporche e brutte (anche se non cattive) è la prerogativa di chi pensa ad un campionato di vertice assoluto. Crotone (4-4-2): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Cabrera, Martella; Rohden, Mandragora, Barberis, Stoian; Trotta, Budmir.

Un importante contributo può darlo la difesa: fin qui ha subito un solo gol, un'inversione di tendenza rispetto al passato.

NOTE: pomeriggio caldo e ventoso, terreno in non buone condizioni. Al 37' su una punizione da sinistra, dopo una serie di rimpalli in area, Skriniar di punta ha battuto Cordaz, infilandolo sul secondo palo.

Nella giornata di ieri, il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, ha presieduto la consueta conferenza stampa della vigilia, toccando vari temi, fra i quali quello di non sottovalutare minimante un avversario, ossia il Crotone, in cerca di riscatto dinnanzi proprio ad una big: "L'errore da evitare è superare il confine tra fiducia e presunzione".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE