Prostituzione: Nardella, città adottino ordinanza di Firenze

Bruno Cirelli
Settembre 16, 2017

"Accogliamo con grande apprezzamento l'ordinanza emessa ieri dal Sindaco Dario Nardella che prevede il contrasto alla prostituzione tramite la sanzione al cliente". Nel provvedimento, contingibile e urgente e che entrera' in vigore da domani, si istituisce il divieto di chiedere o accettare prestazioni sessuali a pagamento.

I due si erano appartati a bordo dell'auto di lui. I cittadini che non rispetteranno l'ordinanza possono essere sanzionati in virtù dell'articolo 650 del codice penale, che punisce chi non rispetta una disposizione sulla sicurezza emanata dalla pubblica autorità.

"Inoltre -rileva l'esponente leghista - visto che le zone interessate sono diverse, siamo sicuri che le forze messe in campo saranno sufficienti per debellare completamente la prostituzione?" "Grazie al nuovo decreto sulla sicurezza di Minniti, convertito in legge, le citta' hanno uno strumento concreto per contribuire alla lotta contro lo sfruttamento della prostituzione". "È per questo - prosegue la nota - che capiamo quanto possa essere importante questa ordinanza: è un tentativo che punta a ostacolare le organizzazioni criminali e il fenomeno che distrugge la dignità di donne ridotte in schiavitù". "Dal momento dell'entrata in vigore la municipale sara' attiva per contrastare le violazioni dell'ordinanza".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE