Facebook ora permette di nascondere temporaneamente i post di un amico

Geronimo Vena
Settembre 16, 2017

Sospendere una persona o una pagina su Facebook sarà molto semplice: basterà infatti entrare nello stesso menù a finestra dove compaiono pure le funzioni "non seguire più", "o nascondi i post" e selezionare invece la "sospensione" indicando i tempi. Inoltre è possibile scegliere anche la durata dell'operazione; se zittirlo per 24 ore, una settimana o addirittura 30 giorni senza che lui si accorga di nulla.

Potete controllare se avete la nuova funzione premendo sui tre puntini in alto a destra nei post.

Nel corso del tempo, Facebook - inteso come social network - ha lavorato più volte al NewsFeed, il flusso delle notizie in cui l'utente s'imbatte appena effettuato il log-in nel suo account: in questo modo, da una successione caotica e casuale di notizie, si è giunti a un qualcosa di maggiormente ottimizzato.

Attualmente la funzione non sembra essere attiva in Italia e, anche negli Stati Uniti, solo alcune persone vedono la nuova opzione.

Un portavoce di Menlo Park ha confermato che la funzionalità Snooze è appunto in fase di sperimentazione, dichiarando: "We're testing new ways to give people control over their News Feeds so they can stay connected with the stories they find most relevant" - "Stiamo testando nuovi modi per dare alla gente la possibilità di controllare il loro News Feed in modo da poter rimanere in contatto con le storie che trovano più rilevanti". Una funzione utile per chi vuole oscurare i post di una persona - per esempio dopo la fine di una relazione - ma senza volerlo fare per sempre.

Pare che Facebook voglia introdurre a breve una nuova funzionalità chiamata "snooze" che non è altro che una "sospensione temporanea" di un altro utente o di una determinata pagina. Una scelta peraltro comprensibile: sebbene l'opzione per non seguire qualcuno o eliminarlo dagli amici sia inevitabile, chiaramente non rappresenta un elemento che Facebook vede di buon occhio perché elimina definitivamente le connessioni tra le persone.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE