Spara contro la casa dell'ex, colpisce la figlia. Arrestato per tentato omicidio

Bruno Cirelli
Settembre 15, 2017

Tentato omicidio pluriaggravato e porto illegale di armi in luogo pubblico in danno del nucleo familiare della ex compagna. Sono le accuse mosse a D.C., 44enne di Reggio Calabria, finito in carcere su disposizione del Gip del tribunale del capoluogo. L'uomo avrebbe infatti tentato di uccidere la donna sparando contro il portone di casa, nella quale la donna vive con le due figlie. Nonostante fosse ai domiciliari, era evaso per andare a casa della sua ex compagna e aveva cominciato a sparare numerosi colpi di arma da fuoco che avevano colpito al fianco una delle due figlie della donna, una quindicenne seduta sul divano insieme alla sorella a guardare la televisione.

La premeditazione dell'evento delittuoso è stata accertata dal fatto che l'indagato si era procurato un'arma comune da sparo con relativo munizionamento, ed aveva preliminarmente studiato il tragitto da compiere per non essere immortalato dai sistemi di videosorveglianza, ed avrebbe nelle ore serali, certo della presenza delle vittime all'interno dell'abitazione. Acquisite le immagini del sistema di video sorveglianza, gli inquirenti avrebbero visto l'uomo e avrebbero così accertato la sua identità, nonostante l'uso di una busta di plastica per coprire il volto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE