Foggia, Stroppa: "Sappiamo cosa abbiamo sbagliato e attendo risposte contro il Palermo"

Bruno Cirelli
Settembre 15, 2017

Sappiamo dove abbiamo sbagliato e che risposta dobbiamo dare.

C'è delusione ma non la voglia di rompere tutto, c'è la voglia di dare alla squadra, ai giocatori, a tutti noi la possibilità di risollevarci. Domani credo che daremo qualcosa in più anche per loro. Mi fa piacere che i calciatori si siano assunti le colpe, ma la colpa è stata soltanto mia. Gerbo? Non è stato aiutato nell'uno contro uno ad Avellino, ha fatto un ottimo inizio di campionato. Sarà fondamentale metterci il carattere, il cuore, la testa, le motivazioni, in entrambe le fasi, sangue agli occhi. Non è una questione di tattica, ma solo ed esclusivamente di testa. Palermo? La partita in sè si possa sezionare in vari aspetti, quello dove noi potremmo essere asfissianti e quello dove potremmo soffrire in difesa. Non si hanno, purtroppo, i dati completi di tutte e undici le partite dei primi turni, ma è possibile tracciare un quadro abbastanza omogeneo sull'interesse verso la Serie B e sulle squadre più seguite. Credo che Coronado sia un giocatore che in categoria non ha nessuno. Hanno cambiato allenatore, ma anche l'anno scorso hanno giocato con moduli differenti e comunque i giocatori sono abituati a giocare insieme.

"Ci sono le pressioni, ma in campo dobbiamo pensare a divertirci e giocare con consapevolezza e determinazione per rendere al meglio". Se guardo a quelle prestazioni dico che là mancava poco e la linea era tracciata. "Il Palermo è sicuramente una delle candidate o la candidata a vincere il campionato: l'affronteremo con il massimo rispetto". Tuttavia dobbiamo dare delle risposte. Il 3-5-2 di Avellino? Scelta che rifarei, domani vediamo. Ho Coletti acciaccato ma sarà convocato. E' un allenatore con idee e concetti precisi. Pubblico? La gente è vicina alla squadra, questo ho percepito in questi giorni, domani mi aspetto questo, tutti insieme. "E sarà molto importante stare al 100% con la squadra".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE