Patti. Beccato piromane 22enne: condivideva le foto degli incendi con gli amici

Bruno Cirelli
Settembre 13, 2017

Alcuni di quegli incendi, però, oggi hanno un responsabile. E sono stati proprio questi filmati a consentire ai militari di attribuire al ragazzo, non solo l'incendio appiccate ai cassonetti, ma anche le fiamme che hanno scatenato altri 4 incendi. A Gioiosa Marea il paesaggio è stato deturpato ed è stata messa gravemente in pericolo l'incolumità di persone, edifici e strutture turistiche.

Quando i carabinieri lo hanno fermato gli hanno sequestrato accendini, inneschi e liquido infiammabile, che custodiva nella sua auto.

All'interno della memoria del cellulare, invece, i carabinieri hanno trovato fotografie e video degli incendi, oltre a registrazioni audio, talvolta anche di scherno, dove il ventiduenne commentava l'andamento degli incendi e l'operato delle forze dell'ordine impegnate nello spegnimento dei fuochi. Immagini e audio che il giovane poi condivideva con amici e conoscenti su diverse chat. Luca Melis, è stata emessa un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE