Latitante pluripregiudicato tratto in arresto a Napoli

Bruno Cirelli
Settembre 13, 2017

È proprio in questo luogo, che credeva così sicuro, che Salvatore Sembianza, pluripregiudicato di 37 anni e considerato tra i killer della camorra partenopea, è stato trovato e arrestato dagli uomini della Polizia di Stato, ponendo di fatto fine alla sua latitanza. Le indagini avevano consentito di ricostruire il contesto criminale in cui erano maturati l'omicidio e il tentato omicidio rispettivamente di Pasquale Crimaldi e di Esposito Enrico, avvenuto in data 19 giugno 2006, nonché il duplice tentato omicidio di Giuseppe Persico e di Vincenzo Papi, avvenuti il 25 giugno 2013.

Insieme ad altri allora arrestati, il 37enne ha scelto la scissione dal gruppo per il controllo delle attività illecite nelle aree cittadine di piazza Mercato, Porta Nolana, Soprammuro e Case Nuove.

Nei confronti del Sembianza Salvatore, invece, il provvedimento non veniva eseguito perchè resosi irreperibile. Dopo aver fatto irruzione nel B&B di Poggioreale, lo hanno arrestato e trasferito presso l'Istituto Penitenziario di Secondigliano. L'uomo è stato catturato dagli agenti del commissariato Vicaria Mercato di Napoli in un B&B di via Nuova Poggioreale del capoluogo campano dove si nascondeva avendo con sé una carta d'identità contraffatta.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE