Dybala: "Finché la Juve vuole resto qui"

Rufina Vignone
Settembre 13, 2017

Sembra incredibile ma nelle quattro partite con l'albiceleste che li ha visti in campo contemporaneamente, Messi ha segnato un solo gol mentre Dybala non ha mai battuto il portiere avversario rimediando invece un'espulsione. Così Paulo Dybala, nella conferenza stampa alla vigilia di Barcellona-Juventus di Champions League. Ma la doppia sfida di aprile vinta dalla Juve ai quarti di finale rischia di essere fuorviante.

In taglio basso si parla ovviamente anche di Basket e di un altro giocatore di Barcellona, come Marc Gasol, che stende la Germania per 84 a 72 e vola in semifinale.

Cosa cambia per lei rispetto ad aprile? Tutto molto bello, ma anche scolastico. Ora che, al Camp Nou, Messi s'è ripreso il suo naturale palcoscenico, s'innesca quel gioco pericoloso di paragoni, up&down, "promossi e bocciati" nocivo per Dybala alla svolta della sua già grande carriera. 'Marca', infine, regala un assist a Cristiano Ronaldo e, memore di quanto accaduto a Cardiff nel giugno scorso, affonda il colpo: 'Qui c'è il miglior 9 e qui il miglior 10'. "E voglio consacrarmi con questo". Tanti i palloni giocati dalla Joya, pochi, però, quelli che hanno creato pericoli per la porta di ter Stegen. "Per ciò che riguarda domani, voglio provare a fare una bella prestazione, voglio dare il massimo e voglio aiutare i miei compagni in tutti i modi possibili".

"Mi sento molto bene". In realtà è difficile giocare con lui personalmente perchè giochiamo nella stessa posizione, cerco di rispettare sempre il suo spazio nel campo, ma il fatto è che giochiamo nella stessa posizione. Quindi la domanda viene spontanea: ma coloro che pensano minimamente che Dybala possa anche solo in una stagione essere quello che è stato Messi per 15 anni di fila, il calcio lo guardano o lo leggono solamente sui giornali?

Poi apro calciomercato.com e leggo: Dybala non sei ancora un campione, sei ancora distante da Messi.

"Sono incredibili e anche Neymar lo è". Ma in questo momento ho grande fiducia, sto bene, sono veloce quando ho la palla, penso alla giocata qualche attimo prima di farla. Ma l'impressione, stasera come non mai, è che la Pulce sia ancora molto, molto lontana.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE