Bando rifugiati da Paesi musulmani: la Corte Suprema approva

Bruno Cirelli
Settembre 13, 2017

Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Presidente americano ottiene il via libera all'applicazione del muslim ban o travel ban, ovvero il provvedimento esecutivo che bloccava la concessione dei visti d'ingresso negli Stati Uniti ai cittadini di sette paesi (nel primo ordine ) quali Somalia, Sudan, Iran, Iraq, Siria, Yemen e Libia e successivamente sei (secondo ordine esecutivo) a maggioranza musulmana. Lo ha deciso la Corte Suprema che ha annullato la decisione della Corte di appello di San Francisco che aveva confermato lo stop deciso da un giudice federale delle Hawaii a giugno. Ora una sentenza della Corte Suprema ribalta la decisione del giudice Watson e stabilisce che l'ultima versione del "bando" voluto da Trump è legittima, dal momento che non viene applicata a iracheni e siriani e non contiene riferimenti di carattere religioso. Già tre mesi fa la Corte Suprema aveva in via temporanea determinato che il "Muslim Ban" era legittimo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE