A Pompei in mostra i tesori ritrovati sotto i lapilli

Ausiliatrice Cristiano
Settembre 13, 2017

Un'esposizione che vuole mostrarci la raffinata bellezza delle pitture pompeiane e dei ricchi ed eleganti arredi e la preziosità e la raffinatezza dei gioielli proveniente da questa magnifica casa dell'Insula Occidentalis di Pompei. È stata inaugurata questa mattina dal direttore degli Scavi di Pompei Massimo Osanna, la mostra "Tesori sotto i lapilli: arredi, affreschi e gioielli dall'Insula Occidentalis", in scena fino al 31 maggio del 2018 all'Antiquarium.

A Pompei è stato inaugurata la mostra "Tesori sotto i lapilli".

Il grandioso complesso delle ville urbane dell'Insula Occidentalis è situato all'estremità occidentale della città antica su quattro terrazze panoramiche digradanti scenograficamente verso il mare, e offre al visitatore un'emblematica testimonianza del gusto romano di vivere in fastose ed eleganti dimore. L'intero percorso sbalordisce per i ricchi arredi e le pitture parietali che si possono ammirare. Si tratta di un manufatto di oltre mezzo chilo di peso (610 grammi) indossato da una delle vittime dell'eruzione che cercava di sfuggire al suo nefasto destino e ritrovato perfettamente conservato ancora al polso del malcapitato - o, più presumibilmente, della malcapitata. Il bracciale, in esposizione, è caratterizzato nella parte terminale da due teste di serpente affrontate che reggono tra le fauci un disco con il busto della dea Selene (Luna). Il ritratto raffigura una donna coronata da una mezzaluna circondata al suo interno da stelle.

Un altro fuggiasco portava invece con sé una cassettina in legno e bronzo con 40 monete d'oro e 175 in argento, anch'essa esposta. Le vittime che in questo ambiente trovarono la morte, sono anch'essi esposti nella forma dei calchi in gesso ricavati durante gli scavi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE