Via dall'Italia un altro fiore all'occhiello italiano: Acetum è inglese

Paterniano Del Favero
Settembre 12, 2017

Ma una bustina di Twinings, di certo, almeno una volta tutti l'hanno provata. Il gruppo britannico, 13,4 miliardi di sterline di fatturato e 130 mila dipendenti in 50 Paesi, ha rilevato l'azienda dal fondo Clessidra, che ne aveva acquisito l'80% nel 2015. E, per citare un'altra referenza celebre, anche Primark fa parte del suo portafoglio, come AB Mauri, società che in Italia controlla l'industria dei prodotti da forno. Il 'pacchetto' include Mazzetti, marchio leader in Germania ed Australia, e anche Fini.

Cesare Mazzetti rimarrà presidente, così come Marco Bombarda direttore del business. La produzione è destinata (meglio dire obbligata) a restare in Italia, e in Emilia in particolare, avendo ottenuto l'aceto prodotto l'indicazione geografica protetta da parte dell'Unione Europea.

Mazzetti ha aggiunto: "L'operazione conferma che le aziende dotate di IGP esercitano grande attrattività sui gruppi internazionali". Il completamento dell'operazione e' soggetto alla autorizzazione delle Autorita' Antitrust in Germania e in Austria.

George Weston, ad Abf, ha detto: "E' un'occasione meravigliosa per diventare i custodi di un prodotto italiano con così grande reputazione, abbiamo piani di crescita ambiziosi in tutto il mondo". E intanto il novero delle aziende italiane del food che volano all'estero continua a crescere.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE