Italia: Livorno, ritrovato corpo donna dispersa, sette vittime

Bruno Cirelli
Settembre 12, 2017

Si tratta di una donna, di 34 anni, e di un uomo. Dalle prime informazioni, il ritrovamento sarebbe avvenuto in un giardino privato coperto di fango lungo il Rio Ardenza. Per le ricerche dei due dispersi era stata mobilitata anche la guardia costiera per ispezionare il tratto di mare davanti alla costa livornese. Salgono così a sette le vittime accertate. All'appello manca ancora un disperso. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in una dichiarazione, ha espresso - insieme alla commozione di tutta l'Italia - il suo cordoglio e la sua solidarietà ai familiari delle vittime dell'alluvione di Livorno. Nelle due città il comando regionale dei pompieri ha mandato rinforzi da Arezzo, Siena e Grosseto: a Pisa al lavoro 40 unità, a Livorno inviato anche il nucleo sommozzatori e soccorritori fluviali da Firenze e creato un posto di comando avanzato.

Mentre a Livorno si contano i danni dell'alluvione, il maltempo si è spostato al Sud Italia. L'appartamento si affaccia al piano terra di un palazzo non lontano dall'accademia navale ed è in parte interrato. Persone sfollate nel quartiere di Salviano, mentre a Quercianella nella zona della stazione si è registrata una frana che ha interessato l'Aurelia. La moglie e la figlia si sono salvate salendo sul tetto.

Le vittime sono in tutto 8. Secondo le prime riferite al sindaco Filippo Nogarin, il nonno sarebbe riuscito a mettere in salvo una nipotina e sarebbe tornato indietro per cercare di salvare anche il piccolo. Allagamenti, infiltrazioni d'acqua e alberi divelti in tutta la città. Una situazione del genere non era prevedibile in alcun modo. "Ha piovuto tantissimo, ci sono grosse difficoltà, vengono segnalati smottamenti a Montenero". Galletti ha ricordato che la Regione Toscana dal 2015 ha a disposizione 64 milioni di euro, "ne sono già stati spesi 10". "Il codice arancione è lo stesso un indicatore forte di rischio".

Intanto l'associazione, ai sensi della legge 241/90, invierà oggi formale istanza d'accesso per acquisire tutte le comunicazioni intercorse tra Protezione civile e i sindaci dei comuni devastati dal maltempo di ieri, e le segnalazioni dei cittadini circa lo stato di fiumi e torrenti e richieste di intervento di messa in sicurezza.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE