Barcellona - Juve, Messi contro Dybala. Stasera avversari, in futuro compagni di squadra ?

Rufina Vignone
Settembre 12, 2017

Paulo Dybala, fenomeno e numero 10 della Juventus, ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium, a poche ore dalla gara di Champions League contro il Barcellona: "Sappiamo che domani sarà una partita importante ma è solo la prima del girone, certo facendo un bel risultato si metterebbe molto bene, ma non dobbiamo pensarci". Paulo Dybala è diventato "el diez" della Juventus: un'incoronazione che lo ha reso leader, conferendogli responsabilità e maturità. "Il Barcellona è forte anche senza Neymar e lo stanno dimostrando in campionato".

BARCELLONA-JUVENTUS, BARZAGLI- C'è grande attesa per il big match di domani sera al Camp Nou. Non ci siamo riusciti ma lo consideriamo comunque un successo perché non capita a tutti di arrivare a giocarsi una finale di Champions League. "Finché la società e il presidente mi vogliono nella Juve io sarò lì". "Sono stati bravi a sostituire Neymar". Quella di questa sera (ore 20:45) sarà la terza partita (quella di ritorno sarà la quarta) tra le due compagini nel 2017, la seconda al Camp Nou. Tanto basta perché riecheggi lo spirito di Platini, che trentuno anni fa beffava proprio i catalani (ma sarebbe passato il Barça), proprio con quella maglia.

L'impressione è che il tecnico livornese faccia molta pretattica e anche riguardo al modulo non si sbilancia, anche se sembra orientato a confermare il 4-3-3 visto contro il Chievo. Non è per niente facile perchè i loro numeri sono incredibili, è difficile arrivarci, ma prima bisogna arrivare nel collettivo e poi nel singolo.

"Poco: devo giocare allo stesso modo, cercando anche di difendere quando siamo senza palla".

Dybala: "Adesso tutti si aspettano molto da me". Il clamoroso 3-0 brucia ancora agli spagnoli, ma una cosa è sicura: non sarà la stessa partita dell'anno scorso. Messi e compagni hanno battuto Betis, Alaves ed Espanyol, classificandosi come secondo miglior attacco (9 reti) e miglior difesa (0 reti subite insieme all'Atlhetic Bilbao). La Nazionale è in un momento delicato, ma sicuramente andremo al Mondiale. Due gol al Barcellona, una qualificazione ipotecata alle semifinali grazie al gioiello bianconero. 7 gol in questo inizio di campionato, uno in più di Messi, vedremo se stasera il vantaggio sarà aumentato. In realtà è difficile giocare con lui personalmente perchè giochiamo nella stessa posizione, cerco di rispettare sempre il suo spazio nel campo, ma il fatto è che giochiamo nella stessa posizione.

Questa partita vale già il primo posto del girone? Per quanto riguarda il futuro sono felice qui. "Ovviamente noi scendiamo sempre in campo per vincere e lo faremo anche questa volta".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE