Fiorentina, Pioli: "Non siamo ultimi solo per sfortuna. Abbiamo bisogno di…"

Rufina Vignone
Settembre 10, 2017

Serve ancora tempo ma le caratteristiche sono quelle che volevamo.

Pioli crede comunque nello spirito della squadra e si è soffermato anche sul possibile riavvicinamento dei Della Valle: "La proprietà ci dà tutto il sostegno possibile e non vediamo l'ora che i Della Valle tornino a Firenze". Ma ci sarà da dare battaglia in tutte le partite. Una gara che Pioli ha potuto preparare nei dettagli solo negli ultimi giorni col rientro di tutti i nazionali ma in casa viola c'è tanta voglia e fiducia nel voler iniziare a cambiare il senso di questo inizio di stagione.

A centrocampo confermatissimi Badelj e Veretout, mentre dietro al Cholito Simeone ci saranno Chiesa, subito Thereau ed uno tra Benassi e Gil Dias, con l'italiano ancora favorito, visto che Pioli non ha abbandonato l'idea di trasformare l'ex capitano del Torino in un duttile trequartista.

"Non abbiamo fatto zero punti per sfortuna, contro la Sampdoria dovevamo fare di più sotto porta". Calciatore che dà tanto. Lui chiede cose molto chiare: complimenti alla squadra che non ha pensato alle prime due sconfitte. "E' stata una prestazione sicuramente di buon livello ". Credo che sia troppo presto per stabilire cosa faremo quest'anno: l'importante è che siano arrivati giocatori giovani e di qualità, si può lavorare su un materiale buono e che in futuro ci porterà buoni risultati. "Adesso c'è da crescere e da mettersi a confronto con avversari difficili ".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE