Spinaci contaminati, Ministero ritira spinaci in busta: la marca ei lotti

Barsaba Taglieri
Settembre 9, 2017

Nuovo allarme alimentare in Italia.

Oltre ad annunciare il ritiro dagli scaffali, il Ministero ha avvertito i possibili acquirenti che avessero già comperato il prodotto a non consumarlo perché potenzialmente molto pericoloso. Il motivo dell'avvertimento è la contaminazione, ossia la presenza nelle confezioni di un'erba infestante velenosa, la mandragola o mandragora. Allerta del Ministero della salute per rischio chimico.

La marca degli spinaci contaminati da erba velenosa è Buongiorno Freschezza, prodotta da Ortofin Srl nello stabilimento a Terranova Dei Passerini.

Quello documentato dal Ministero della Salute non sarebbe però l'unico lotto interessato.

I prodotti interessati dal richiamo sono gli spinaci, con numero di lotto 24211071M2, 24110968M2, 23910773M2 con scadenza allo 01/09/2017. La Mandragola Autumnalis si distingue dalla borragine per le foglie quasi prive di peli e più piccole, sempre tutte basali: si dice infatti che la mandragora è acaule, cioè manca di fusto.

In particolare, ci si riferisce alle confezioni di spinaci da 500 grammi e al lotto di produzione 24010864M2.

Erba velenosa nelle buste di spinaci freschi.

Il botanico Linneo (1707-1778) descrive come unica specie del genere Mandragora la Mandragora officinarum, che nelle successive edizioni di Species plantarum (1762 e 1764) chiama Atropa acaulis; ma la difficoltà è sapere quale delle due specie lui voleva intendere con questo nome. nella probabilità che forse egli non le abbia distinte.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE