Carige, Bastianini esce dal consiglio di amministrazione

Paterniano Del Favero
Settembre 9, 2017

L'iniziativa era stata annunciata ieri da Malacalza Investimenti, socio di riferimento della banca.

Lo comunica Carige in una nota confermando inoltre di aver ricevuto, sempre ieri, una comunicazione volta a proporre una modifica della delibera sull'aumento di capitale proponendo di procedere "esclusivamente con un aumento di capitale scindibile con diritto di opzione sottolineando di essere assolutamente favorevole al piano di rafforzamento patrimoniale propedeutico al processo di de risking del gruppo Carige". "Banca Carige informa che il Dott".

Guido Bastianini, ex amministratore delegato di Carige, si è dimesso anche dalla carica di consigliere della banca.

È stato poi nominato come nuovo AD Paolo Fiorentino.

Decisione - Bastianini lascia Banca Carige "in quanto non sussistono più le condizioni per svolgere l'incarico".

La sfiducia a Bastianini, d'altro canto, aveva aperto un'altra questione interna al cda.

Intanto c'è attesa per il 13 settembre, giorno in cui sarà presentato il piano industriale, e per il 28 dello stesso mese, quando l'assemblea voterà un aumento di capitale da 560 milioni di euro. I Malacalza, insomma, hanno chiesto di espungere la parte del documento che prevedeva una delega più ampia al cda, con la possibilità di procedere all'aumento, sia pure in subordine, "in via inscindibile e/o con esclusione o limitazione del diritto di opzione".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE