Vaccinati a scuola, l'Asl: per iscriversi, in avvio va bene l'autocertificazione

Barsaba Taglieri
Settembre 6, 2017

Solo per l'anno scolastico 2017/2018, "in alternativa alla presentazione della copia della formale richiesta di vaccinazione si potrà autocertificare di aver richiesto alla ASL di effettuare le vaccinazioni non ancora somministrate". E basteranno anche una mail o una raccomandata inviata alla asl, da presentare a scuola, per dimostrare la volontà di vaccinare i propri figli.

Ovviamente, l'agevolazione dell'autocertificazione non significa non dover più presentare la documentazione ufficiale, che andrà consegnata entro il 10 marzo 2018. Lo prevede la circolare predisposta dai ministeri della Salute e dell'Istruzione per agevolare scuole e famiglie. Una misura, quella dell'autocertificazione, già prevista nella versione finale del decreto varata dal Senato lo scorso luglio. Dal 2019, poi, avverrà "il processo inverso": le Asl invieranno alle scuole i nominativi di chi non ha effettuato i dovuti vaccini.

Adesso, domanda più che lecita: come faranno le Asl a verificare la che tutti i vaccini siano stati realmente eseguiti?

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE