Venezia e Salernitana non si fanno male: pari nella gara d'esordio

Ausiliatrice Cristiano
Agosto 27, 2017

Ben diversa la storia di Soligo, che della Salernitana è stato anche capitano nel 2006/07: centrocampista di grande temperamento e dinamismo, con oltre 200 presenze in cinque stagioni rappresenta uno dei giocatori più rappresentativi della storia del club. Il primo, che è in forse per la gara a causa di qualche fastidio fisico, è cresciuto calcisticamente proprio nelle giovanili granata, debuttando in prima squadra nella stagione di Serie B 2002/03.

Venezia Salernitana, partita diretta dall'arbitro Marco Piccinini, è in programma allo stadio Pier Luigi Penzo nell'omonimo capoluogo veneto sabato 26 agosto alle ore 20.30; l'incontro valido per la prima giornata del campionato di Serie B 2017-2018 vedrà il ritorno tra i cadetti del Venezia che mancava dalla categoria dal lontano 2005. Sarà importante per la squadra di Bollini partire con il piede giusto. Tifosi, calciatori, allenatori e società: è tutto pronto. Adesso serve il salto di qualità definitivo per poter dire la sua anche in chiave promozione, il cammino dei granata in Coppa Italia era partito sotto i migliori auspici grazie al successo sull'Alessandria nel secondo turno preliminare di Coppa Italia, nella fase successiva tuttavia la Salernitana si è dovuta inchinare al Carpi che tra le mura amiche del Cabassi si è imposto con il punteggio di 4 a 3 dopo i tempi supplementari.

VENEZIA: Audero, Modolo, Domizzi, Del Grosso, Zampano, Suiciu, Bentivoglio, Pinato, Moreo, Zigoni, Falzerano.

SALERNITANA (4-3-3): Radunovic; Pucino, Tuia, Bernardini, Vitale; Ricci, Della Rocca (31' st. Odjer), Minala; Rosina (19' st. Gatto), Bocalon (42' st. Rossi), Sprocati.A disp: Adamonis, Perico, Adejo, Mantovani, Schiavi, Zito, Alex, Joao Silva.

Un buon punto per la squadra di Filippo Inzaghi in una serata calda.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE