Obbligo scolastico a 18 anni, Fedeli: sì, ma bisogna rivedere cicli scolastici

Bruno Cirelli
Agosto 22, 2017

"Io sarei per portare l'obbligo scolastico a 18 anni perché un'economia come la nostra, che vuole davvero puntare su crescita e benessere, deve puntare sull'economia e sulla società della conoscenza". Sempre secondo la Fedeli, infatti: "Si dovrebbe fare una rivisitazione complessiva dei cicli scolastici da un punto di vista della qualità dei percorsi didattici interni". Dovremmo pure arrivare all'obbligo fino a 18 anni. "Il sapere e le nuove competenze sono degli elementi fondamentali".

Intervistata da ilsussidiario.net La Fedeli ha infine espresso la volontà di poter permettere a tutti di svolgere un periodo di studio all'estero (prendere parte al programma Erasmus in pratica), introducendo politiche che possano favorire la partecipazione anche di coloro che hanno meno risorse economiche. E dunque sulla qualità formativa dei docenti. "In Italia - spiega Fedeli - abbiamo costruito poco per rispondere a questo dramma".

Un Comitato scientifico nazionale, nominato dal Ministro, valuterà poi durante il quadriennio l'andamento nazionale del Piano di innovazione e predisporrà annualmente una relazione che sarà trasmessa al Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione.S aranno anche istituiti i Comitati scientifici regionali che avranno il compito valutare gli esiti della sperimentazione, di anno in anno, da inviare al Comitato scientifico nazionale. "Aggiornamento costante, utilizzo di nuove tecnologie per venire incontro alle condizioni nuove e diversificate degli apprendimenti". E conclude "Servono docenti così preparati da venire incontro a tutti. Altrimenti non ce la facciamo" (Huffington Post). Per affrontare la questione del Neet, secondo Fedeli "c'è un problema della scuola, ma anche del mondo reale dell'economia, in chi dovrebbe offrire una possibilità formativa ai giovani". "Se poi mi chiede se ci sono corporativismi, le dico di sì, che ci sono, nella scuola come in tutti mondi della rappresentanza".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE