Barcellona, Rita Pavone ritwitta bufala. Bufera sui social

Ausiliatrice Cristiano
Agosto 21, 2017

Esplode la polemica sui social dopo che Rita Pavone ha ritwittato un post sulla strage di Barcellona in cui l'autore spagnolo - postando un'immagine della Rambla piena di venditori ambulanti - si chiedeva "Questa è la foto di un giorno qualsiasi sulla Rambla". Ieri non c'erano i manteros (vù cumpra che stendono la loro merce al suolo). Erano in sciopero o sapevano qualcosa?'. Lo stesso Eldiario.es spiega in un recente articolo l'assenza dei venditori ambulanti il giorno dell'attentato: "Questa estate la concentrazione di venditori ambulanti nel cuore della capitale catalana è stata decisamente minore, un fatto dovuto principalmente alla maggiore pressione della polizia cominciata da maggio scorso".

La cantante italiana, naturalizzata svizzera, ha espresso senza girarci troppo intorno le sue posizioni su quanto avvenuto lungo la Rambla giovedì pomeriggio: un ragazzo marocchino di 22 anni ha falciato con un furgone i passanti, portando attualmente a un bilancio che si aggira intorno alla quindicina di morti e al centinaio di feriti, tra cui alcuni molto gravi. Ma ha anche tenuto a precisare: "Cari 'simpatici' amici, voi continuate pure a dire cavolate e cattiverie e io continuerò a bloccarvi e a segnalarvi alla polizia postale". La notizia era stata originariamente postata su Facebook da Espana Libre informacion, ma poi è stata prontamente rimossa. A chi le ha fatto notare che la notizia era stata smentita da El Diario, che aveva evidenziato come gli ambulanti sulle Ramblas fossero visibilmente diminuiti negli ultimi mesi per l'aumento dei controlli delle forze dell'ordine, Pavone ha osservato "Se un quotidiano riporta una notizia smentendola, vuol dire che quella notizia è stata riportata su molti altri quotidiani". La cantante ha provato a chiudere la discussione a colpi di gifs e ironia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE