Paolo Gentiloni: "Il terrorismo non ci farà rinunciare alla nostra liberta"

Bruno Cirelli
Agosto 20, 2017

"Siamo al fianco di Barcellona". Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni inizia il suo intervento di apertura del Meeting di Comunione e liberazione a Rimini con una riflessione sul terrorismo di matrice islamista, che ha colpito a Barcellona.

Paolo Gentiloni sul terrorismo: "Daesh è stato sconfitto". "Non credo alla propaganda del singolo sito jihadista", aggiunge poi, relativamente alle minacce rivolte all'Italia, "ma nessun Paese e quindi nemmeno il nostro può sentirsi al riparo da questa minaccia". Così il premier Paolo Gentiloni nel suo intervento al Meeting. Queste non sono una garanzia di sicurezza ma semmai di insicurezza per il paese": lo dice il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni al meeting di Cl. "La crescita è finalmente tornata. Non era scontato ma non basta.

Sul nodo immigrazione il premier ha detto che la risposta "è il governo dei flussi e il contrasto dell'immigrazione clandestina, non l'esclusione né la negazione della realtà". E ancora: "Il fenomeno migratorio è di lunga durata, resterà lì".

"Il Governo non deve avere paura di riconoscere diritti e di chiedere rispetto dei doveri anche a chi in Italia è nato e studia nelle nostre scuole". "Si incominciano a intravedere risultati".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE