Abusivi a San Leone, Confcommercio presenta un esposto

Ausiliatrice Cristiano
Agosto 20, 2017

"Vendere merce contraffatta è reato, acquistare merce contraffatta è anch'esso reato, voltarsi dall'altra parte è favoreggiamento".

La zona balneare di San leone quotidianamente presa d'assalto dai venditori ambulanti senza nessuna licenza che propone merce di dubbia provenienza. Commercianti abusivi, dunque, che espongono e mettono in vendita merce di dubbia provenienza, contraffatta per la maggior parte. Confcommercio ha annunciato che sarà presentato un esposto in Procura "con l'obiettivo di sollecitare un'azione incisiva che possa contrastare il commercio senza autorizzazione". "Da qualche giorno l'area dell'ex eliporto è diventata un vero e proprio mercato a cielo aperto della illegalità - dice Picarella -. E' invece una vera e propria vetrina delle migliori marche e produzioni mondiali". Ovviamente tutto falso. Picarella sostiene che tutto ciò "crea un enorme danno all'immagine della città turistica, al commercio e alla legalità".

Dal Giornale di Sicilia in edicola.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE