Spagna, rissa in un locale: muore 22enne di Scandicci

Bruno Cirelli
Agosto 15, 2017

Barcellona - Un ragazzo di Scandicci, Niccolò Ciatti, 22 anni, è morto dopo un'aggressione in una discoteca nella località turistica spagnola di Lloret de Mar in Catalogna. In carcere per adesso rimane il ragazzo che ha sferrato il calcio al fruttivendolo, probabilmente causandogli il trauma che lo ha portato alla morte. Gli altri due, pur essendo usciti di cella, sono comunque indagati come lui di omicidio. Uno dei due è totalmente scagionato, dato che è stato appurato dal Tribunal Superior de Justicia de Catalunya che non si trovava in mezzo alla rissa. I presunti responsabili dell'aggressione, tre russi di 20, 24 e 26 anni, sono stati individuati sul lungo mare di Lloret e sono in stato di fermo. Le liti e le risse tra giovani turisti sono molto frequenti a Lloret del Mar, meta estiva che molte agenzie di viaggio europee offrono con la formula "tutto compreso". Le leggi spagnole prevedono che, in caso di deficienze, il locale possa essere chiuso e i padroni sanzionati. Fallani, insieme con il comandante della polizia municipale di Scandicci, ha incontrato stamane il padre, la madre e la sorella di Niccolò nella loro casa. Alla famiglia farebbe piacere un pensiero e un ricordo pubblico di Niccolò che potete fare sulla pagina facebook del Comune di Scandicci, inviando una mail, un tweet che poi provvederemo a raccogliere e recapitare, sarà il nostro modo di costituirsi "parte civile" e chiedere giustizia per Niccolò, in modo sobrio, sentito, profondo come nello stile della famiglia e della nostra comunità.

Domani sera alle 21 nella chiesa di Casellina, il quartiere dove vive la famiglia Ciatti, si terrà una veglia di preghiera.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE