Perugia in Coppa Italia, Cerri ed Emmanuello schiantano il Benevento

Bruno Cirelli
Agosto 13, 2017

Il Perugia si reca a Benevento per disputare una partita valida per il terzo turno eliminatorio di Coppa Italia. Bigon quindi ha tenuto viva la pista Cutrone, che verrebbe volentieri a Bologna e che il Milan darebbe subito in prestito; ma in queste ore ha preso corpo una pista per un "Mister X", ovvero un giocatore in uscita da una big, che potrebbe arrivare a Bologna e che fino ad oggi non è mai stato accostato al BFC.

Nei tre "finale" intorno a catena B, invece di, il Pescara intorno a Zeman ha espugnato Brescia, vincendo verso 3-1 da gol intorno a Capone, breve livellamento intorno a Bisoli e decisiva intorno a Del Vedere il sole a scacchi; il Bari ha vinto la neopromossa Cremonese rimontando la intrico primigenio intorno a Brighenti da Salzano e Nenè; intanto che la provocazione Carpi-Salernitana (2-2 al 90′ e 3-3 al 120′) è stata vinta ai rigori dagli emiliani. Il Benevento saluta i suoi tifosi con una pesantissima sconfitta. Ci sono stati troppi errori. Espulso, a accettare, Cataldi, quale ha lasciato i padroni intorno a abitazione a causa di inferiorità numerica verso tutta la miglioramento. Sull'espulsione di Cataldi credo che abbia detto qualche parola di troppo.

"Costa non ha giocato perché ha avuto un problema alla schiena e non abbiamo voluto rischiarlo" - ha continuato Baroni commentando le prestazioni dei suoi ragazzi - "speriamo di recuperare Ceravolo".

Vendicato quindi in pieno l'esito beffardo dei playoff dello scorso anno, il Perugia potrà concentrarsi più serenamente sull'inizio del campionato, lontano due settimane, così come la dirigenza avrà l'occasione di operare senza pressioni le ultime decisive scelte in sede di mercato. "Un plauso ai tifosi, dobbiamo costruire in casa il nostro campionato". Il risultato è pesante, bisogna lavorare e migliorare da tutti i punti di vista. "L' approccio alla gara è stato quello di sempre, ci siamo concentrati su di noi senza snaturarci, sappiamo i loro pregi". La distanza da colmare con le altre squadre che lottano per la salvezza ce la dirà il campo. "Momenti difficili ce ne saranno, ma non dovremo abbatterci".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE