Novellino punta al Verona e mette da parte le polemiche

Barsaba Taglieri
Agosto 13, 2017

"Anche con mia moglie ogni tanto ci litigio, ma in fondo è quarant'anni che siamo sposati".

Sulla gara di domani contro il Verona di domani, ha commentato: "Abbiamo preparato molto bene la gara, nonostante le difficoltà che possiamo avere. L'anno scorso è salita in Serie A e noi cercheremo di giocarcela". Abbiamo tutto per fare bene. Tantissime volte abbiamo cambiato idea all'ultimo momento su un giocatore che non piaceva. Io sono un allenatore diretto. Se io vado a dire qualcosa a qualcuno lo dico, senza problemi. Non creiamo casi. È solo questo, tutto per l'interesse dell'Avellino Calcio. "Noi siamo come una pigna e la pigna è compatta". E una metafora automobilistica per far capire che i soldi risparmiati per lo stesso Giacomelli sono serviti a un rilancio per Leonardo Morosini: era e resta l'obiettivo numero uno per la trequarti, per l'attacco, e il Genoa, dopo essersi preso Stephane Omeonga, è tornato a spingerlo verso Avellino: "Quando devi comprare un'Audi lo fai con calma. Asencio è un giovane che ha bisogno di crescere".

Il tecnico poi su una domanda che riguarda l'ambiente biancoverde spiega che: "Il nostro è un ambiente compatto, stiamo costruendo qualcosa di importate per arrivare ai risultati però ci vogliono sacrifici". Nella lista c'è Ardemagni, alle prese con una ricaduta muscolare che lo ha già costretto la scorsa settimana a saltare la sfida contro il Matera. Ed allora per Simone Pecorini (proposto titolare nella partitella in famiglia di giovedì) e Nicola Falasco ci sarà spazio nella ripresa, essendo previste per loro le staffette rispettivamente con Lorenzo Laverone e Soufiane Bidaoui. Quindi potrebbe essere messo in campo dal primo minuto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE