Keita attacca la Lazio, escluso per decisione società

Rufina Vignone
Agosto 13, 2017

"E' un leader e sono certo che è un giocatore che ci darà grande soddisfazioni". La società sta cercando di soddisfarmi.

Nessun problema muscolare ma decisione della società. E' la prima partita importante della stagione, per la quale mi ero preparato e mi sono fatto trovare pronto. "Con la partenza di Biglia è arrivato Leiva che mi dà ampie garanzie". Se così fosse, tutto si complicherebbe perché Claudio Lotito è abituato a usare il pugno di ferro con i giocatori che provano a fare braccio di ferro con il club. La Juve senza Bonucci perde un uomo e un giocatore grandissimo, ma leggo che Allegri abbia un dubbio tra Benatia, Barzagli e Rugani: il livello rimane immutato.

"Sapete la situazione, ci sono delle voci". Mancano due allenamenti e nella mia squadra tutti devono essere al 100%. Per noi è motivo di orgoglio, molti non ci sono.

Sul pronostico: "Purtroppo i numeri parlano chiaro". Alla squadra di Inzaghi è stata concessa l'opportunità della rivincita, i suoi ragazzi dovranno esser bravi a non lasciarsi coinvolgere dall'affare Keita e far sentir meno l'assenza di Anderson davanti ad avversari letali come i bianconeri. Bisogna fare una partita coraggiosa, lottare su ogni pallone. "Vogliamo giocare nel migliore dei modi". Ma non nell'idea di Simone Inzaghi, che aveva già anticipato qualcosa in conferenze stampa ("Gioca chi ha più voglia"). Speriamo di vincere la Coppa insieme ai miei compagni. "Domani è il nostro primo obiettivo e vogliamo portarlo a casa". Se non sei carico quando giochi la finale non so quando devi esserlo. Sappiamo che è difficile, anche se la sua volontà è positiva.

Sui nuovi acquisti: "Li ho visti bene". Lucas Leiva sta lavorando bene. Biglia? Non so chi giocherà, ma qualsiasi giocatore scenderà in campo, penso che darà il massimo. "In Coppa abbiamo concesso due gol troppo facili e abbiamo perso meritatamente".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE