Canone Rai in bolletta, "stanati" 5,6 milioni di evasori

Paterniano Del Favero
Agosto 13, 2017

In particolare, in Campania uno su due non pagava precedentemente il Canone Rai, mentre in Piemonte e Lombardia gli evasori erano circa 1 su 3. Un successo. L'operazione del Governo Renzi, ha permesso di "scavare" 5,6 milioni di italiani che prima non lo pagavano e il a conti fatti, la strategia "pagare tutti per pagare di meno" ha funzionato. I dati sono stati resi noti dall'Agenzia delle Entrate che ha contrato più di 22 milioni di abbonati totali, con un incremento del 34,2% di contribuenti in più rispetto al 2015.

La Rai con il 33%in più raggiunge la cifra storica di 1.7 miliardi di euro. Insomma, scrive il Corriere, la Rai non ha mai avuto tanti soldi in cassa. È una buona notizia anche per i contribuenti, che dopo la riduzione del canone a 90 euro nel 2017, potrebbero vedere una nuova sforbiciata il 2018, visto che gli incassi aggiuntivi sono finalizzati anche alla riduzione delle imposte, canone compreso. Il nuovo meccanismo di pagamento non è in alcun modo una sanatoria sul passato e chi ha pagato con la bolletta elettrica per la prima volta deve sperare che non scatti l'accertamento dell'Agenzia delle Entrate, che può chiedere i canoni non pagati degli ultimi dieci anni. L'evasione della "tassa più odiata dagli italiani" non è però concentrata solo al Sud, ovviamente, ma anche al Nord: nelle regioni del Nord Italia, infatti, nel 2016 sono emersi 2,5 milioni di contribuenti che non avevano pagato prima il canone, con una crescita del 30,5% superiore a quella che si è registrata nel Centro Italia (+26,8%).

Il canone Rai lo sappiamo è diminuito, il primo anno con il nuovo metodo pagamento in bolletta e dal secondo anno in poi la quota è scesa ancora se da un lato sembrava che ci potessero essere delle perdite, dall'altro con l'aumento di persone che hanno pagato il canone, il gettito è fortunato. Nella sola Lombardia nel 2016 sono emersi 920 mila "nuovi" utenti del servizio pubblico televisivo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE